www.includendo.net


Contesto Pagina

SVILUPPARE PROSSIMITA' COMPETENTI NEL TERRITORIO
Coordinamento Roberto Guzzi (Coop. Il Germoglio - Milano)

Nel percorso di vita di una persona con disabilita si è portati a credere che l'avere un servizio dedicato in cui la persona è inserita sia spesso il meglio ed il più che sufficiente, questa è la preoccupazione dei servizi socio-sanitari, delle cooperative e spesso delle associazioni.
Ma esiste tutto l'aspetto della autodeterminazione, dell'integrazione con il territorio, del tempo libero, delle relazioni con i pari o con altri oltre il servizio ... quello che comunemente viene definito il "progetto di vita", che si intreccia e include il servizio dedicato.
Come può una persona con disabilità , quando è in grado di decidere per sé o con l'apporto dei familiari quando è necessario, riuscire ad agire tutti questi aspetti nel proprio percorso di vita?
Servono altri servizi specifici? Dovrebbe avvenire in modo naturale con l'apporto e le possibilità del territorio? Il territorio deve essere preparato? Eventuali strutture devono essere professionali? Organizzate? Appositamente strutturate? Oppure spontanee? Come ci si relaziona con il servizio dedicato?

Per approfondire questa tematica nel laboratorio, abbiamo cercato tre esempi diversi di tentativi di agire in questa direzione per provare a capire cosa può favorire questo integrarsi con il proprio contesto di vita.
In particolare :

- CCSA Castelletto Ticino - Novara

- Fondazione Idea Vita - Milano

- Associazione Volontari Val Seriana - Bergamo


Scelta Rapida